Un blog nell’era di facebook

ha ancora senso aprire un blog nell’era di facebook? I commenti non sono piu tanti come prima, si entra in contatto e si comunica più facilmente sui social network..etc.. ma nonostante questo credo sia ancora utile tenere un blog. ha ancora senso aprire un blog nell’era di facebook? I commenti non sono piu tanti come prima, si entra in contatto e si comunica più facilmente sui social network..etc.. ma nonostante questo credo sia ancora utile tenere un blog. Piuttosto la sua funzione va ripensata: il blog può essere uno spazio assolutamente personale in cui c’è piu pvha ancora senso aprire un blog nell’era di facebook? I commenti non sono piu tanti come prima, si entra in contatto e si comunica più facilmente sui social network..etc.. ma nonostante questo credo sia ancora utile tenere un blog. Piuttosto la sua funzione va ripensata: il blog può essere uno spazio assolutamente personale in cui c’è piu possibilità di esprimersi meglio, un luogo di riflessione più intimo, non sottoposto alla frenesia di mille contatti, di tante distrazioni. Insomma andare su un blog è come uscire dal bar per fare una chiacchierata a due, per ascoltarsi meglio. Un posto dove rendere la conoscenza più profonda. Come ascoltare tutte le canzoni di un cd di un artista, piuttosto che solo quella che trasmettono in radio…ha ancora senso aprire un blog nell’era di facebook? I commenti non sono piu tanti come prima, si entra in contatto e si comunica più facilmente sui social network..etc.. ma nonostante questo credo sia ancora utile tenere un blog. Piuttosto la sua funzione va ripensata: il blog può essere uno spazio assolutamente personale in cui c’è piu possibilità di esprimersi meglio, un luogo di riflessione più intimo, non sottoposto alla frenesia di mille contatti, di tante diha ancora senso aprire un blog nell’era di facebook? I commenti non sono piu tanti come prima, si entra in contatto e si comunica più facilmente sui social network..etc.. ma nonostante questo credo sia ancora utile tenere un blog. Piuttosto la sua funzione va ripensata: il blog può essere uno spazio assolutamente personale in cui c’è piu possibilità di esprimersi meglio, un luogo di riflessione più intimo, non sottoposto alla frenesia di mille contatti, di tante distrazioni. Insomma andare su un blog è come uscire dal bar per fare una chiacchierata a due, per ascoltarsi meglio. Un posto dove rendere la conoscenza più profonda. Come ascoltare tutte le canzoni di un cd di un artista, piuttosto che solo quella che trasmettono in radio…ha ancora senso aprire un blog nell’era di facebook? I commenti non sono piu tanti come prima, si entra in contatto e si comunica più facilmente sui social network..etc.. ma nonostante questo credo sia ancora utile tenere un blog. Piuttosto la sua funzione va ripensata: il blog può essere uno spazio assolutamente personale in cui c’è piu possibilità di esprimersi meglio, un luogo di riflessione più intimo, non sottoposto alla frenesia di mille contatti, di tante distrazioni. Insomma andare su un blog è come uscire dal bar per fare una chiacchierata a due, per ascoltarsi meglio. Un posto dove rendere la conoscenza più profonda. Come ascoltare tutte le canzoni di un cd di un artista, piuttosto che solo quella che trasmettono in radio…strazioni. Insomma andare su un blog è come uscire dal bar per fare una chiacchierata a due, per ascoltarsi meglio. Un posto dove rendere la conoscenza più profonda. Come ascoltare tutte le canzoni di un cd di un artista, piuttosto che solo quella che trasmettono in radio…ossibilità di esprimersi meglio, un luogo di riflessione più intimo, non sottoposto alla frenesia di mille contatti, di tante distrazioni. Insomma andare su un blog è come uscire dal bar per fare una chiacchierata a due, per ascoltarsi meglio. Un posto dove rendere la conoscenza più profonda. Come ascoltare tutte le canzoni di un cd di un artista, piuttosto che solo quella che trasmettono in radio…Piuttosto la sua funzione va ripensata: il blog può essere uno spazio assolutamente personale in cui c’è piu possibilità di esprimersi meglio, un luogo di riflessione più intimo, non sottoposto alla frenesia di mille contatti, di tante distrazioni. Insomma andare su un blog è come uscire dal bar per fare una chiacchierata a due, per ascoltarsi meglio. Un posto dove rendere la conoscenza più profonda. Come ascoltare tutte le canzoni di un cd di un artista, piuttosto che solo quella che trasmettono in radio…

Annunci

5 risposte a “Un blog nell’era di facebook

  1. che tristezza, a me Fb non piace punto, ha una comunicazione tremendamente superficiale – certi ragionamenti non si possono mettere, i discorsi e gli spunti di riflessione che trovavo sui blog non ci sono più, e mi spiace.
    Obiettivamente, chi se ne frega se Tizia sta andando al parco o facendo la ceretta? Tanto se la vedo per strada manco mi saluta!!!

  2. scusa, sopra ho sbagliato il link!

  3. @MACY

    hai ragione..ma purtroppo i blog sono diventati un posto solitario, non sono piu frequentati come una volta 😦

  4. beh va fatta una distinzione

    io se voglio trovare opinioni, pensieri ecc cerco con google al 99% vengo indirizzata su blog, come per esempio ora in questo momento 🙂

    ho visto dei blog molto interessanti gestiti da persone in apparenza interessanti, il blog è personalizzabile come grafica, esprime la nostra personalità e i nostri pensieri, cosa che su facebook non accade, lì siamo tutti dei nomi ma poco più che numeri, le pagine sono tutte identiche, non esiste personalità, la socialità è una finta, anche il ritrovare vecchie conoscenze,visto che l’80% delle persone che non sono frequentate assiduamente nella realtà non ti considerano se le incontri per la strada, si riduce soltanto al voyeurismo di sapere che fine ha fatto tizio, che cosa fa adesso ecc ma in modo estremamente superficiale.

    Detto questo cmq io penso che i blog non debbano morire, perchè se escludiamo quei blog inutili e autoreferenziali dove l’autore parla soltanto di se stesso oppure promuove quello che fa, restano un baluardo di libertà non indifferente in tempi come questi.

    Internet secondo me va preso per quello che è, internet fa sognare, traspone in una meta realtà che finisce lì, che ci arricchisce a volte.

    Facebook è uno strumento di controllo sociale, il blog è la libertà, non facciamolo morire così.
    Come si dice, meglio pochi ma buoni.

    Baci

  5. @maria
    bellissimo il tuo intervento, d’accordissimo su tutto..ma tu non hai un blog? spero passerai ancora..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...